Benvenuti nel sito dell'Istito Comprensivo di Camisano Vicentino !

per accedere al vecchio sito cliccare qui

 

Bullismo e cyberbullismo

Lo scorso 28 novembre gli alunni delle classi seconde hanno partecipato ad un incontro con la Polizia di Stato sul tema “Bullismo e cyberbullismo” presso l’IIS Canova di Vicenza. Sono stati illustrati loro quali sono i comportamenti e le condotte violente di tipo persecutorio o di altra natura illecita, quali le forme di prevenzione e contrasto, i riferimenti legislativi concernenti le condotte illecite e gli effetti giuridici che ne derivano.

Il tema è di estrema attualità e l’obiettivo è quello di rendere i nostri ragazzi sempre più consapevoli di quali possono essere i rischi da non sottovalutare.

“Il bullismo e il cyberbullismo sono fenomeni che hanno una forte natura sociale: questi comportamenti non riguardano solo il bullo/a o la vittima ma avvengono quasi sempre alla presenza di compagni/e che possono avere sia un ruolo di rinforzo della vessazione (non solo condividendo, ma anche semplicemente non agendo), ma possono avere anche un ruolo di difesa della vittima, di presa di posizione. Insomma possono fare la differenza perché la responsabilità è condivisa: il gruppo “silente” che partecipa senza assumersi la responsabilità, rappresenta, in realtà, anche l’elemento che può fermare una situazione di cyber bullismo.

Per i giovani la distinzione tra vita online e vita offline è minima e le attività che svolgono online o attraverso i media tecnologici hanno quindi conseguenze anche nella loro vita reale; in particolare le conseguenze possono essere gravi e dolorose come nel bullismo tradizionale, anche se non c’è contatto fisico, perché sono amplificate dalle nuove tecnologie, senza che però se ne abbia la percezione. Il problema è che non sempre sono in grado di riconoscerle. Occorre quindi educare a questo e rinforzare presso i più giovani le capacità empatiche che permettano loro di mettersi nei panni dell’altro/a e di riconoscere se una situazione nata per gioco sta per degenerare e chiedere aiuto, di capire che chiunque può trovarsi al posto delle “vittime”. L’empatia è alle basi dell’educazione all’affettività che deve essere centrale nelle famiglie e nelle scuole se si vuole realmente contrastare il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo” (tratto da www.generazioniconnesse.it).

Per chi fosse interessato ad approfondire l’argomento si rimanda ai seguenti link:

per i ragazzi http://www.generazioniconnesse.it/site/it/area-ragazzi-e/

per i genitori http://www.generazioniconnesse.it/site/it/area-genitori/

cyberbullismo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.